"Sabbia Vulcanica" Piedirosso Campania IGT Agnanum


Agnanum

"Sabbia Vulcanica" Piedirosso Campania IGT Agnanum


Agnanum

-
+
€8,90 €10,00

Vino rosso

33 Disponibile

Denominazione: "Sabbia Vulcanica" Piedirosso Campania IGT Agnanum
Annata: 2020
Regione: Campania
Tipologia: Rosso
Vitigni: Piedirosso 80%, uve autoctone miste 20%
Colore: Rosso rubino
Profumo: Viola di campo e ciliegia, con note selvatiche
Gusto: Sorso fresco, sapido, morbido
Gradazione: 12%
Temperatura di Servizio:
14-16°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Vigne dai 20 anni ad ultracentenarie allevate a 240 metri s.l.m. su suoli vulcanici prevalentemente sabbiosi
Vinificazione: Fermentazione in acciaio
Affinamento: Alcuni mesi in acciaio
Filosofia Produttiva:
Vino convenzionale

Il Piedirosso è uno dei più affascinanti vitigni autoctoni campani. Si tratta di una varietà quasi esclusivamente campana, raccomandata nelle cinque province della regione dove occupa una superficie totale che, nell'ambito delle uve rosse, è seconda solo all'aglianico. Le vigne di Piedirosso di Raffaele Moccia si estendono a ridosso del cuore urbanizzato di Agnano e lambiscono il cratere degli Astroni. La zona è una delle più vocate per la coltivazione di questo vitigno e Agnanum ne garantisce una delle espressioni più affini e identitarie.
Un Piedirosso di grande bevibilità, fedele alla tradizione ed al territorio. Una vigna metropolitana immersa in un'oasi naturale, quella del Parco degli Astroni, dove le radici affondano nella sabbia nera vulcanica. Godibilissimo.

Era il 1990 quando Raffaele Moccia, patron della Cantina Agnanum. Situata nel cuore del Cratere degli Astroni, creò la sua cantina metropolitana. E non è un aggettivo a caso, visto che l'azienda sorge a pochi km di distanza dal centro cittadino partenopeo. Raffaele così inizia un piano di recupero degli antichi vigneti, e abbandona la sua professione di agrotecnico, per dedicarsi cuore e mente alla sua vocazione: fare vino in una zona dove pochi avrebbero scommesso. Tanto è duro il lavoro qui. Eppure Raffaele ci è riuscito. Oggi la sua è un'azienda agricola che si fa custode della memoria contadina e soprattutto della biodiversità di quello che è il territorio dove sono allevate le sue vigne. I vigneti sono infatti ubicati su circa cinque ettari di estensione, sulle storiche colline vulcaniche del Parco Naturale degli Astroni (ora Oasi del WWF), confinanti ulteriormente con l'antico cratere di Agnano ed il territorio di Pozzuoli, estendendosi impervie, indomite e tuttavia rigogliose e prolifiche, grazie alle sapienti mani di Raffaele e oggi anche di Gennaro, suo figlio.
Vedi produttore

 Salumi

Salumi

   Gnocchi alla sorrentina

Gnocchi alla sorrentina

 Zuppa di pesce

Zuppa di pesce

Prodotti visti recentemente