Arbois Pupillin Ploussard 2018 Domaine de La Renardière


Domaine de La Renardière

Arbois Pupillin Ploussard 2018 Domaine de La Renardière


Domaine de La Renardière

-
+
€27,00

Vino rosso

2 Disponibile

Denominazione: Arbois Pupillin Ploussard 2018 Domaine de La Renardière
Annata: 2018
Regione: Francia, Jura
Tipologia: Rosso
Vitigni: Plousard 100%
Colore: Rosso rubino intenso
Profumo: Intensi aromi di fiori, agrumi e piacevoli sentori di fragranza
Gusto: Morbido, fresco, sapido
Gradazione: 12,5%
Temperatura di Servizio:
14/16°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Vigne situate nel comune di Pupillin su terreno composto principalmente da marna rossa
Vinificazione: Fermentazione alcolica spontanea in acciaio con macerazione sulle bucce per 10 giorni
Affinamento: Maturazione in acciaio per alcuni mesi ed in botti grandi di legno per ulteriori 12 mesi
Filosofia Produttiva:
Vino biologico

Il Ploussard del Domaine de La Renardière è il manifesto tipico di cosa sia un vino giurassiano. Terra dall' immenso fascino che sa regalare vini che, prima di ogni cosa, sanno emozionare. Il ploussard di questo domaine ne è l'emblema, visto che le viti sono allevate nel comune di origine di questo vitigno. Siamo infatti a Pupillin, un piccolissimo borgo situato vicino Arbois. E' qui che nasce il Ploussard, è qui che si producono vini sensazionali. Le viti del Domaine hanno c.a. 30 anni e sono allevate secondo i principi dell'agricoltura biologica. Il vino fermenta spontaneamente in acciaio, macerando sulle bucce per c.a 10 giorni e affina alcuni mesi in acciaio per poi riposare ulteriori 12 mesi in botti grandi di legno.
Il Ploussard del Domaine de La Renardière 2018 penetra nel calice in un colore rubino dalle venature arancio. Ispira a labbra da baciare. Le pareti si smuovono e il colore che ne fuoriesce è un incanto. Vale la pena anche solo guardarlo questo vino. Il naso, che di primo impatto potrebbe apparire vinoso, svela invece, dopo poche rotazioni, odori di ciliegie sotto spirito, roseto di canine, a petali che cadono su una terra leggermente inumidita e infine a lamponi e amarene. Una volta che il liquido incontra il palato pare che l'ambiente esterno si annulli. Tannini quasi impalpabili, sorso esplosivo, lo zolfo che si mischia a una dolce sensazione di caramelle. Poi l'acidità che riporta tutto in equilibrio e un palato che diventa soddisfatto. Chiude tra note di ciliegie e un leggero pizzicchio con rimandi al tabacco C'è un'eleganza insita in questo vino, che non urla come un vino della Borgogna ma che esiste ed è innata in lui.

”produttore

Creato da Jean-Michel & Laurence Petit nel 1990, il Domaine de La Renardière è composto da 7 ettari ed è situato a Pupillin. Il terroir, composto prevalentemente da marna rossa, rappresenta il perfetto campo di espressione per i vitigni autoctoni che crescono solo in questa terra, ovverosia per il rosso, il ploussard e il trousseau. L'azienda è una delle realtà storiche di questa regione che non ha paragoni con alcuna altra regione francese. Una sola striscia di terra di appena 80 km che guarda a testa alza la sua vicina di casa, la Borgogna, e fiera continua a vantarsi della sua autenticità e indipendenza. Qui la raccolta delle uve è rigorosamente manuale, le fermentazioni avvengono spontaneamente e la macerazione semi carbonica avviene a grappolo intero in acciaio. Ovviamente nessuna chiarifica né filtrazione. E ad oggi sta inoltre sperimentando diverse vinificazioni parcellari.

”Formaggi

Formaggi di media stagionatura

”Spaghetto

Spaghetto al pomodoro

”Selvaggina”

Selvaggina

Prodotti visti recentemente