"Barolo DOCG" nebbiolo 2016 Luciano Sandrone


Luciano Sandrone

"Barolo DOCG" nebbiolo 2016 Luciano Sandrone


Luciano Sandrone

-
+
€179,00 €196,90

Vino rosso

Non disponibile

Denominazione: Barolo DOCG
Annata: 2016
Regione: Piemonte
Tipologia: Rosso
Vitigni: Nebbiolo 100%
Colore: Rosso granato intenso
Profumo: Complesso, di frutti rossi e spezie, note di noce moscata, liquirizia e pepe si accompagnano a confetture di frutti di bosco e note balsamiche
Gusto: Pieno, di corpo e di grande equilibrio fra una spiccata sapidità e tannini avvolgenti
Gradazione: 14,5 %
Temperatura di Servizio:
16/18°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Vigne situate nei comuni di Barolo, Serralunga d’Alba, Castiglione Falletto e Novello
Vinificazione: Macerazione e fermentazione alcolica in tini aperti di acciaio. Fermentazione malolattica e elevazione in fusti di rovere francese da 500 litri
Affinamento: 18 mesi nei contenitori in legno segue un affinamento in bottiglia per almeno 18 mesi
Filosofia Produttiva:
Vino tradizionale

La Barolo Vigne di Sandrone è frutto dell’unione delle uve provenienti da alcune delle zone più importanti di Barolo: Serralunga d’Alba dalla vigna Baudana e Castiglione Falletto con Villero, Novello con Merli e Barolo con Vignane. La sapiente mano di Sandrone riesce ad armonizzare ben quattro differenti aree geologiche di Barolo, regalando un Barolo di estremo equilibrio; dove tannini presenti ma avvolgenti regalano un vino piacevole fin da subito. Si presenta di un rosso granato intenso, ma è il naso che sorprende dove i frutti rossi si intrecciato a note speziate di noce moscata, pepe e chiodi di garofano. Il sorso è rotondo, avvolgente e ricco, ritornano tutti i profumi percepiti al naso, oltre ad una trama tannica presente ma mai fastidiosa. La persistenza è infinita.

Nome produttore

Luciano Sandrone rappresenta un personaggio chiave per comprendere il successo del nebbiolo nelle Langhe e le sue declinazioni. Le sue vigne si trovano nei cru più importanti delle Langhe come Cannubi. E’ stato uno dei primi ad utilizzare piccoli legni per l’affinamento, proponendo uno stile che si staccava dalla tradizione. I cosidetti Barolo boys!

Uova in cocotte al tartufo

Tagliatelle ai funghi e tartufi

Selvaggina

Prodotti visti recentemente