Rum

Il distillato più famoso al mondo? Il Rum! Prodotto in tutta la fascia equatoriale dove si coltiva la canna da zucchero. Fu Cristoforo Colombo che nel ‘400 prelevò alcune piante delle Azzorre e le trasportò nelle colonie occidentali, in quell’area caraibica che oggi è la più importante per la coltivazione della canna da zucchero e quindi successivamente per il Rum. p>

Esistono due diverse tipologie di Rum, quello agricolo e quello industriale. Il primo si ottiene dal succo della canna da zucchero che in gergo viene chiamato “vesou”, e il secondo, invece, si ottiene dalla lavorazione della canna da zucchero da cui si ottiene la melassa. Ma le differenze continuano anche nella distillazione, alcuni Rum infatti vengono distillati con alambicchi discontinui, soprattutto nelle colonie francesi dei Caraibi, mentre altri con distillazione a colonna continui. Insomma è un mondo davvero vario e complesso che vale la pena di scoprire e approfondire. Ad esempio se in etichetta troverai nomi come Blanco o White o White Label o Carta Blanca, questo significa che si tratta di rum non invecchiati che saranno perfetti per la preparazione dei tuoi cocktail o lonk drinks. Mentre un Rum Anejo è senza dubbio un ottimo compagno di meditazione