Barolo DOCG "Pira" 2015 Roagna


Roagna

Barolo DOCG "Pira" 2015 Roagna


Roagna

-
+
€209,00

Vino rosso

2 Disponibile

Denominazione: Barolo DOCG "Pira" 2015 Roagna
Annata: 2015
Regione: Piemonte
Tipologia: Rosso
Vitigni: Nebbiolo 100%
Colore: Rosso rubino di media fittezza e dai vivaci riflessi
Profumo: Frutta rossa, odori mentolati, note di sottobosco
Gusto: Sorso fresco, morbido, elegante, fine
Gradazione: 14%
Temperatura di Servizio:
18/20°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Vigne di circa 40 anni si età sui vigneti di Pira
Vinificazione: Fermentazione in botti affusolate con macerazione da 70 a 90 giorni con la tecnica dell'infusione a cappello
Affinamento: Affinamento in botti grandi di rovere francese o sloveno per 4/6 anni. Affinamento in bottiglia da 1 a 2 anni minimo
Filosofia Produttiva:
Vino convenzionale

Un Barolo di armonia unica. Come in tutti i vini di Luca Roagna c'è freschezza e nobiltà. Questo Barolo, accessibile in gioventù permette di scoprire lo stile unico di Roagna. La trascrizione del terroir avviene qui in modo molto naturale. La Pira è un monopolio della famiglia Roagna, ed è in questo vino una cuvée composta da diversi appezzamenti acquistati da Alfredo, padre di Luca nel 1989. Pira è infatti un vigneto storico esposto a sud-est, sul versante di Serralunga e Perno, che è nato a seguito della disgregazione delle Rocche, altro cru della zona. Rocche è uno dei grandi terroir del Barolo.
Pira si rivela pieno di aromi di ciliegie, more e frutta secca. Poi compaiono aromi floreali di erba selvatica. I suoi terziari sono fini ed eleganti e si connotano per aromi di sottobosco, cuoio, catrame e tabacco. Al palato, il Barolo Pira 2015 di Roagna rimane succoso sul suo lato giovane, completato da un corpo ricco con tannini fini esaltati dal lungo invecchiamento. Il vino si svela con eleganza fino ad un finale lungo e fresco.

produttore Roagna

E' il 1929 quando Maria Candida, promessa sposa di Giovanni, porta come sua dote una parcella della vigna Montefico di Barbaresco. Pochi anni dopo Giovanni compra anche il vigneto Pajè e una piccola parcella del cru Asili di Barbaresco. Da qui inizia la storia. Non solo la storia di Roagna, ma la stessa storia del vino. Oggi l'azienda è condotta da Luca ed i suoi sono vini che se non ci fossero dovrebbero inventarli. Luca Roagna è diventato il profeta del Nebbiolo. Le sue sono interpretazioni che ogni anno si rivelano come superbe, sublimi. Non ci sono espressioni più eteree del nebbiolo se non le sue.
Vedi produttore

Formaggi

Formaggi

Tagliolini al tartufo

Tagliolini al tartufo

Selvaggina

Selvaggina

Prodotti visti recentemente