"Arneis" Roero DOCG 2020 Marco Porello


Marco Porello

"Arneis" Roero DOCG 2020 Marco Porello


Marco Porello

-
+
€11,00 €13,00

Vino bianco

9 Disponibile

Gambero Rosso:
Vitae:
Slow wine:
2019
2018
2019
1 1 1 Guida Gambero Rosso: Annata 2019 "Vino da molto buono a ottimo"
1 1 1 1 1 Guida Vitae:Annata 2018 3 Viti, Vini da 85 a 88 punti "Vini di eccellente profilo stilistico e organolettico"
Vino Slow
Denominazione: "Arneis" Roero DOCG 2020 Marco Porello
Annata: 2020
Regione: Piemonte
Tipologia: Bianco
Vitigni: Arneis 100%
Colore: Giallo paglierino dai riflessi dorati
Profumo: Frutta bianca, erbe aromatiche e menta, e odori di pietra
Gusto: Sorso fresco, sapido, morbido
Gradazione: 13,5%
Temperatura di Servizio:
10-12°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Vigne allevate A Vezza d'Alba e Canale su terreni calcarei, sabbiosi e argillosi con diverse esposizioni
Vinificazione: Fermentazione alcolica in serbatoi di acciaio a temperatura controllata per 20 giorni circa
Affinamento: Alcuni mesi sulle fecce fini in vasche di acciaio
Filosofia Produttiva:
Vino convenzionale

Il Roero Arneis di Marco Porello nasce da una lavorazione altamente artigianale dell'arneis. Si tratta di un vitigno molto diffuso in Piemonte per la produzione dei vini bianchi che raggiunge degli altissimi livelli qualitativi nell'interpretazione dell'azienda di Marco Porello, merito soprattutto delle notevoli potenzialità del territorio in cui viene allevato: il Roero. Le vigne di Porello sono sitate a Vezza d'Alba e a Canale: un terroir che si contraddistingue per il sottosuolo calcareo, sabbioso e argilloso. La fermentazione del mosto ottenuto dalla pressatura soffice degli acini avviene in serbatoi d'acciaio a temperatura controllata, e ha una durata totale di circa 20 giorni. La fase di maturazione finale si svolge sui lieviti in acciaio per diversi mesi, sino a quando la cantina non dà inizio alle operazioni di imbottigliamento.
Il Roero Arneis di Marco Porello si presenta in un vivace e carico giallo paglierino dai riflessi dorati. Il suo naso è un intenso e persistente odore di frutta tropicale, mango e ananas che si uniscono ad odori di melone verde. Poi note aromatiche e menta che vivacizzano lo spettro olfattivo e intriganti sbuffi di pepe e salvia. E' un naso così intrigante e fine che richiama a giocare con i suoi varietali costantemente. Il sorso è fresco, con un nota sapida abbastanza spinta, ma tutto è notevolmente equilibrato e piacevole Vino unico, quanto il territorio da cui proviene.

Vigna Piemonte

Erano gli anni Trenta quando Cesare Porello acquista i primi ettari della sua proprietà in quel di Canale, nel cuore del Roero continuata poi dai figli Riccardo e Ettore che hanno progressivamente aumentato gli ettari vitati, acquistando vigneti nelle località più storiche e vocate. Nel 1994 scende ufficialmente in campo Marco, figlio di Riccardo, che dopo diverse esperienze bordolesi e toscane cura gli attuali 19 ettari di vigne che si estendono nelle zone di Canale e Vezza d'Alba. I Vini di Porello sono caratterizzati da una fortissima corrispondenza territoriale, e non a caso le etichette dei vini sono ispirate proprio dai nomi delle vigne da cui provengono: il Canestri che dà vita all'Arnei, il Mommiano e la Filatura con viti di circa 50 anni, dove regna la Barbera e il Torretta dove piante di 30-50 anni di età, cullano uve Nebbiolo, dando vita al rappresentativo Roero Rosso. Marco è davvero bravo a garantire l'integrità del vitigno in ogni suo vino e ogni sorso è un inno alla sua terra: il Roero.

Alici fritte

Alici fritte

Linguine al sugo di cicale di mare

Linguine al sugo di cicale di mare

Baccalà indorato e fritto

Baccalà indorato e fritto

Prodotti visti recentemente