Champagne Extra Brut 2012 "Assemblage" Bruno Paillard


Bruno Paillard

Champagne Extra Brut 2012 "Assemblage" Bruno Paillard


Bruno Paillard

-
+
€100,00 €110,00

Champagne

6 Disponibile

Denominazione: Champagne Extra Brut 2012 "Assemblage" Bruno Paillard
Annata: -
Regione: Francia, Champagne
Tipologia: Champagne
Vitigni: Pinot Noir 60%, Chardonnay 40%
Colore: Un brillante giallo dorato dotato di riflessi cangianti e dal perlage fine e persistente
Profumo: Intensi aromi di fiori, di agrumi, e piacevoli sentori di fragranza
Gusto: Sorso preciso, fine, fresco
Gradazione: 12%
Temperatura di Servizio:
10/12°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Vigne situate nei prestigiosi Grand Cru della Côte des Blancs su terreno ricco di gesso
Vinificazione: Pigiatura soffice; vinificazione in acciaio e riposo per 12 mesi. Seconda fermentazione in bottiglia secondo il Metodo Champenoise
Affinamento: Affinamento sui propri lieviti in bottiglia per 8 anni. Degorgement marzo 2020
Filosofia Produttiva:
Vino convenzionale

Questo "Blanc de Blancs" 2012 di Bruno Paillard proviene da due Grand Cru della Côte des Blancs (Oger, Mesnil-sur-Oger). Questo millesimo, ossia il 2012 è stato un anno difficile per i viticoltori della Champagne con molti episodi contrastanti e persino estremi. Il mite inverno si è concluso con una ondata di freddo che è durata quasi dieci giorni con temperature che a volte sono scese fino a -20°C. Piogge, temporali, grandine, ritorno del freddo poi un magnifico mese di agosto, molto secco, al punto che le piogge di settembre erano molto attese. Al momento della va vendemmia le condizioni sanitarie delle uve erano impeccabili e, non a caso, la resa è stata inferiore alla media. E questo Assemblage 2012 è prodotto esclusivamente dalla prima pressa più pura. Questa cuvée viene invecchiata per otto anni nelle cantine della casa, di cui 12 mesi di riposo minimo dopo la sboccatura. Il suo dosaggio è di 4,5 g/l.
L'etichetta di questa cuvée è decorata con l'opera dell'artista Claude Viallat intitolata "Sillon": si tratta di una ripetizione di una stessa forma, a voler richiamare un movimento artistico nato negli anni '60, che si basava sul concetto di uno sviluppo e di un'evoluzione di una forma nel tempo e nello spazio, senza, però, abbandonare la sua configurazione originale. E così è anche questo champagne. Se la 2012 rimarrà nella storia come un'annata indimenticabile in Champagne, al pari la stessa si trasforma, si sublima, si evolve in questa bottiglia, senza mai perdere la sua essenza. Il suo luogo e il suo anno.

Bruno Paillard nasce in una famiglia di viticoltori, ma il suo sogno era creare un'azienda con il proprio nome. Così nel 1994 Bruno, poco più ventenne, inizia ad acquistare le prime vigne e oggi la maison conta ben 32 ettari vitati di cui 12 ricompresi all'interno di zone classificate come Grand Crus. Questa è la dimostrazione che se ci credi i sogni si realizzano. In vigna solo pratiche volte a promuovere la biodiversità senza utilizzo di erbicidi o pesticidi. In cantina grande attenzione per ogni fase della vinificazione, ed è durante i mesi compresi fra Gennaio e Pasqua che ci si dedica all'arte del blend, dove sono i vini di riserva della maison, datati sino al 1985, a costituire la chiave di un sapore unico.Oggi la Bruno Paillard è una realtà produttiva affermata in tutto il mondo, ma lo spirito e l'attenzione del vigneron non si sono perse. In ogni bottiglia, ad esempio, troverete sempre la data della sboccatura, che consente agli appassionati di comprendere appieno il momento evolutivo delle bollicine. Una grande Maison per un piccolo vigneron!
Vedi produttore

Crostacei

Scialatielli ai frutti di mare

Sautè di frutti di mare

Prodotti visti recentemente