“La Vigne d’Antan” Champagne Tarlant


Tarlant

“La Vigne d’Antan” Champagne Tarlant


Tarlant

-
+
€250,00

Champagne

2 Disponibile

Denominazione: “La Vigne d'Antan” Champagne Tarlant
Annata: 2004
Regione: Francia, Champagne
Tipologia: Champagne
Vitigni: Chardonnay 100%
Colore: Brillante giallo paglierino dal perlage fine e persistente
Profumo: Intensi aromi di fiori, di agrumi, e piacevoli sentori di fragranza
Gusto: Morbido, fresco, sapido
Gradazione: 12%
Temperatura di Servizio:
6/8°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Un unico vigneto di Chardonnay costituito da viti pre filossera : "Les Sables" situato a Oeuilly
Vinificazione: Vendemmiato il 24 settembre 2002. Fermentazione in botti di rovere. Nessuna fermentazione malolattica svolta. In affinamento per un anno. Poi segue la seconda rifermentazione secondo le regole del metodo Champenois.
Affinamento: Affinamento sui lieviti per oltre 15 anni. Sboccatura 30 novembre 2017. Nessun dosaggio
Filosofia Produttiva:
Vino naturale. Vino convenzionale

Lo Champagne La Vigne d'Antan di Tralant è prodotto da sole uve chardonnay provenienti da un unico vigneto di chardonnay piantato in un luogo chiamato "Les Sables" a Oeuilly. Un nome calzante, se si pensa che questo territorio, contrariamente ai maggiori terreni dello Champagne, è molto ricco di sabbia. Ed è proprio questa specificità che ha protetto la vite dagli attacchi di fillossera alla fine del XIX secolo, perché a questo parassita non piace la sabbia. È l'ultimo vitigno non innestato su questo versante, e la famiglia Tarlant lavora con cura per preservarlo.
Lo Champagne La Vigne d'Antan di Tarlant è stato vendemmiato il 24 settembre 2002, il mosto fermenta in botti di rovere e non svolge fermentazione malolattica, ciò quindi gli conferisce una maggiore acidità e garantisce anche una maggiore potenzialità di invecchiamento del vino. Una volta imbottigliato, si procede alla seconda fermentazione, avvenuta dopo un anno, quindi nella primavera del 2003. Dopodiché La Vigne d'Antan riposa sui propri lieviti per 12 anni. La sboccatura infatti è del 30 novembre 2017. Nessun Dosaggio. Ma in fondo cosa si dovrebbe mai aggiungere ad uno champagne del genere?
Il colore dello Champagne Tarlant La Vigne d'Antan è oro chiaro con bollicine fini, persistenti e numerose. Al naso è lo chardonnay nella sua espressione più maestosa. E Il finale tende leggermente sulla frutta secca, paiono aromi quasi dimenticati di epoche antiche in retronasale. Mai parole più esplicative per descrivere questo sorso se non proprio quelle riportate sul retro dell'etichetta di questo immenso champagne “La Vigne d'Antan ti invita ad una degustazione fuori dal tempo”.

”produttore

Un riferimento assoluto nell'universo dei non dosati, e soprattutto nella Vallèe de la Marne. Assoluto e rigoroso rispetto della natura governano questa maison già dal 1687 ed oggi condotta da Mélanie e Benoît. In cantina nessun lievito selezionato, né enzimi, e i due terzi delle vinificazioni avvengono in legno. Questi Champagne hanno volume, masticabilità, e mantengono una grande freschezza in virtù del dosaggio leggero: dal 2010, tutta la produzione è passata a dosaggi minimi. Una vera filosofia di millesimati è ormai instaurata, e, come i più grandi in Champagne, i Tarlant mettono sul mercato i loro vini dopo otto o dieci anni di cantina, nella loro fase ottimale.

”

Crostacei

”

Scialatielli ai frutti di mare

”

Sauté di frutti di mare

Prodotti visti recentemente