Langhe Doc Nebbiolo "Claré J.C." 2017 Vajra


Vajra

Langhe Doc Nebbiolo "Claré J.C." 2017 Vajra


Vajra

-
+
€14,90

Vino rosso

2 Disponibile

Denominazione: Langhe Doc Nebbiolo "Claré J.C." 2017 Vajra
Annata: 2017
Regione: Piemonte
Tipologia: Rosso
Vitigni: Nebbiolo 100%
Colore: Un brillante rosso rubino dai vivaci riflessi
Profumo: Intensi aromi di fiori, di agrumi, e piacevoli sentori di fragranza
Gusto: Sorso preciso, fine, fresco
Gradazione: 12%
Temperatura di Servizio:
10/12°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Vigne allevate a guyot su terreni argillosi
Vinificazione: Tradizionale fermentazione in acciaio dove i mosti vengono lasciati a contatto con le uve (per il 18% complete di tutto il grappolo, quindi anche delle parti verdi) per un periodo limitato
Affinamento: In bottiglia.
Filosofia Produttiva:
Vino convenzionale

Claré J.C. è frutto di un esperimento a produzione limitata, con il quale Vajra riscopre un'antica tecnica di produzione del nebbiolo, testimoniata nel Seicento, quando si imbottigliava il vino a fermentazione non completata, per mantenerlo fragrante e vivace al sorso. Riprendiamo qui tra virgolette quanto affermato proprio da Giuseppe Vajra "La descrizione del Nebbiolo fatta da Thomas Jefferson nel 1787, ha fatto sì che continuassimo a scavare nei giorni pre-Juliette Colbert. Quello che abbiamo trovato è stato impressionante: dalle lettere di Anna Riccardi Candiani a Renato Ratti, da Gian Battista Croce, il gioielliere reale di Casa Savoia, a Padre De Fanti, monaco di Cherasco, molti i "protocolli di vinificazione" del Nebbiolo. Qui abbiamo scoperto la preferenza per vini leggermente colorati, frizzante e dolci del tempo. Ci si è aperto un mondo…" E così in Claré J.C. il mosto viene lasciato a contatto con le uve (per il 18% complete di tutto il grappolo, quindi anche delle parti verdi) per un periodo limitato. Questa breve macerazione regala un nettare molto fresco, vinoso, dinamico, di eccezionale bevibilità.
Il Claré J.C. è un nebbiolo vivido, che richiama la ciliegia e il succo di melograno, con sbuffi di spezia dolce e fiori d'arancio. Sorso di decisa impronta acida, fruttato, e dai tannini setosi. Ottimo d'estate, sorseggiato fresco con antipasti, piatti speziati, fritti delicati e barbecue

Vigna piemonte

La storia di questa meravigliosa cantina parte nel 1975, anno in cui Aldo Vajra e sua moglie Milena diedero vita ad una cantina che oggi rappresenta un vero e proprio esempio. Perché ogni singola azione e decisione tanto del suo patron che oggi anche dei suoi figli Isidoro, Francesca e Giuseppe, sono improntati sul rispetto dell'ambiente circostante. Non solo le vigne sono importanti, ma l'intero ecosistema che ruota attorno alle vigne stesse. Ed ecco perché i vini di Vajra sono così identitari, sono vini che sembrano far vivere il degustatore in un viaggio di solo andata nelle Langhe vista la notevole immediatezza di cui si connota l'intera linea di produzione

Frittelle

Frittelle

Spaghetti al ragù bolognese

Risotto ai funghi

Carne arrosto

Carne arrosto

Prodotti visti recentemente