"Petite Arvine" Valle d'Aosta DOC 2018 Elio Ottin


Elio Ottin

"Petite Arvine" Valle d'Aosta DOC 2018 Elio Ottin


Elio Ottin

-
+
€19,00

Vino bianco

Non disponibile

Denominazione: "Petite Arvine" Valle d'Aosta DOC 2018 Elio Ottin
Annata: 2018
Regione: Valle d'Aosta
Tipologia: Bianco
Vitigni: Petite arvine 100 %
Colore: Giallo paglierino dai riflessi dorati
Profumo: Frutta tropicale, erbe aromatiche e menta, e odori di pietra
Gusto: Sorso fresco, sapido, morbido
Gradazione: 14,5%
Temperatura di Servizio:
12-14°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Vigne allevate a guyot a circa a 650-700 m slm su terreno sabbioso
Vinificazione: Pressatura a grappolo intero e fermentazione dalle 2 alle 3 settimane a temperatura controllata mediante l'ausilio di lieviti selezionati.
Affinamento: 7 mesi su fecce fini in vasche di acciaio
Filosofia Produttiva:
Vino convenzionale

Il Petite Arvine di Elio Ottin nasce da una lavorazione altamente artigianale del vitigno petit arvine. Un vitigno di origine svizzera che fu importato in Valle d'Aosta dal canonico Joseph Vaudan. Si tratta di un vitigno semi-aromatico che raggiunge degli altissimi livelli qualitativi nell'interpretazione dell'azienda Ottin e soprattutto in questa Valle d'Aosta DOC. Dopo la vendemmia il vino viene pressato a grappolo intero e fermenta dalle 2 alle tre settimane a temperatura controllata. Dopodichè matura per 7 mesi in acciaio sulle sue fecce e a maggio dell'anno successivo è stato imbottigliato.
Il Petit Arvin di Elio Ottin 2018 si presenta in un vivace e carico giallo paglierino dai riflessi dorati. Il suo naso è un intenso e persistente odore di frutta tropicale, mango e ananas che si uniscono ad odori di melone verde. Poi note aromatiche e menta che vivacizzano lo spettro olfattivo e intriganti sbuffi di pepe e pietra focaia. E' un naso così intrigante e fine che richiama a giocare con i suoi varietali costantemente. Il sorso è fresco, con un nota sapida abbastanza spinta, ma tutto è notevolmente equilibrato e piacevole Vino unico, quanto il territorio da cui proviene.

Azienda a conduzione familiare dove le sinergie tra il papà Elio e il figlio Nicolas si contemperano e si fondono. In entrambi la voglia e l'obiettivo di garantire la sostenibilità. Che realizzano soprattutto attraverso la lotta integrata, ed è per questo che l'azienda è ad oggi a conduzione principalmente biologica. Ed il rispetto del "terroir" sa dare i suoi frutti, visto che i vini della famiglia Ottin si caratterizzano, sempre, per la notevole eleganza e finezza.
La storia di questa Azienda che pare giovane, dal 2007, ha in realtà esperienza e cultura radicata nel tempo. Elio è infatti un veterano dell'enologia valdostana. Era il 1989 quando dopo essersi formato presso l'Institut Agricole Régional, a 23 anni acquista i primi appezzamenti di terra nei comuni di Quart e Saint Christophe. Un lavoro non a tempo pieno, però, visto che era diviso col suo lavoro di ufficio presso la regione. Ma poi la svolta, e così nel 1999 lascia la giacca e la cravatta e si dedica unicamente al suo sogno. Oggi gli ettari vitati sono 8 e con l'acquisto di una nuova cantina è sopraggiunto anche Nicolas, suo figlio, che dopo aver acquisito esperienza presso diversi domaine in Nuova Zelanda e in Borgogna, ha deciso anche lui, come in passato aveva fatto suo padre, di realizzare il suo personale sogno e di rendere materia la sua idea di vino. Padre e figlio oggi rappresentano davvero gli alfieri dell'enologia valdostana.

Alici fritte

Alici fritte

 Linguine al sugo di cicale di mare

Linguine al sugo di cicale di mare

Baccalà indorato e fritto

Baccalà indorato e fritto

Prodotti visti recentemente