"Terre Aquilane" IGT Pecorino 2018 Inalto


Inalto

"Terre Aquilane" IGT Pecorino 2018 Inalto


Inalto

-
+
€19,00

Vino bianco

3 Disponibile

                               
Denominazione: "Terre Aquilane" IGT Pecorino 2018 Inalto
Annata: 2018
Regione: Abruzzo
Tipologia: Bianco
Vitigni: Pecorino 100%
Colore: Giallo paglierino
Profumo: Mela, cedro, pera, sbuffi minerali
Gusto: Fresco, delicato, sapido
Gradazione: 12,5%
Temperatura di Servizio:
8/10°C
Formato: Bottiglia 75 cl
                     
Vigneti: di medio impasto con presenza di scheletro, situati a 500 mt di altezza ad Ofena (AQ).
Vinificazione: Diraspatura delle uve e successiva pigiatura, segue fermentazione a temperatura controllata.
Affinamento: Affinamento in Acciaio su fecce fini, ulteriore affinamento in bottiglia.
Filosofia Produttiva:
Vino convenzionale

Il "Terre Aquilane" IGT Pecorino di Inalto è prodotto dalle omonime uve coltivate in vigneti situati ad altitudini elevate (circa 500 mt), su un terreno di medio impasto ma con presenza di scheletro in superficie. Le varie escursioni climatiche, le caratteristiche del suolo, la cura di antiche piante tradizionali sono le prerogative su cui punta l'azienda per ottenere un uva ed un vino di qualità. Le uve vengono selezionate manualmente in piccole cassette , in cantina attraversano prima una fase di diraspatura e pressatura soffice, seguita da una fase di decantazione del mosto. Segue una fermentazione a temperatura controllata (16-18°) e successivamente segue una fase di affinamento in acciaio su fecce fini prima dell'imbottigliamento.
Il Terre Aquilane IGT Pecorino 2019 di Inalto si caratterizza per un luminoso giallo paglierino. Il suo naso richiama la mela, la pera, il cedro e finissimi sbuffi minerali mantengono l'intera struttura olfattiva. Il sorso è di notevole freschezza, delicato quanto basta, sapido nell'allungo finale.

Adolfo De Cecco, vigneron dell'azienda Inalto, è un forte sostenitore della sua terra, l'Abruzzo. Convinto della potenzialità del suo terriotrio e soprattutto dei suoi vitigni. Ed è per questo che, nonostante avesse la strada spianata nelle attività familiari ( la sua famiglia è infatti la storica proprietaria del pastificio De Cecco), ha deciso di intraprendere una nuova e diversa avventura cimentandosi nel mondo del vino. I suoi sono "vini d'altura, provengono, infatti, da vigneti situati nel terriotrio di Ofena, in provincia dell'Acquila. Una delle terre che da sempre è considerata l'eccellenza della viticultura abruzzese. E sono definiti d'altura proprio perché sorgono ad oltre 400 metri dal livello del mare fino ad arrivare agli 800 metri. I vigneti sono allevati come singoli cru, divisi in parcelle, nelle quali crescono i vitigni autoctoni come Trebbiano Abruzzese, pecorino e Montepulciano.
La vendemmia avviene "a scalare" quindi, si parte dai vigneti posti più in basso per arrivare a quelli situati in cima e tutti vengono vinificati separatamente, così da consentire la perfetta espressione del territorio. Ne nascono vini di caratteri, pieni di eleganza, nelle espressioni tipiche di ogni singolo vitigno e di ogni singola vigna.

Filetto di sgombro

Astice alla catalana

Prodotti visti recentemente