“Vigneto di Popoli” Montepulciano d’Abruzzo DOC 2011 Valle Reale


A. Valle Reale

“Vigneto di Popoli” Montepulciano d’Abruzzo DOC 2011 Valle Reale


A. Valle Reale

-
+
€23,00

Vino rosso

Non disponibile

Denominazione: “Vigneto di Popoli” Montepulciano d’Abruzzo DOC 2011 Valle Reale
Annata: 2011
Regione: Abruzzo
Tipologia: Rosso
Vitigni: Montepulciano 100%
Colore: Fitto e intenso color rubino
Profumo: Bouquet riccamente speziato di pepe e chiodi di garofano, fiori dai petali violacei e rossi sia freschi che appassiti, il tutto sostenuto da una forte linea di mineralità che pare avvolgere il calice in ogni sua singola rotazione
Gusto: Un sorso centrato, armonico, complesso
Gradazione: 13,5%
Temperatura di Servizio:
16/18°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Vigne di oltre 70 anni allevate in un unico vigneto, quello di Popoli, su terreno calcareo e ricco di sassi a 350 metri s.l.m.
Vinificazione: A seguito della vendemmia, le uve vengono diraspate e la fermentazione alcolica avviene in vasche di acciaio dove le bucce sostano per 10 giorni
Affinamento: In botti di rovere francese per 12 mesi
Filosofia Produttiva:
Vino biologico

Il Montepulciano d’Abruzzo 2011 “Vigneto di Popoli” è frutto di appena 38.564 bottiglie. Tutte numerate e uniche. Questo vino nasce da uve provenienti da un unico vigneto, appunto quello di Popoli. Una vigna storica esistente dal 1952. La 2011 è stata una buona annata, ma in termini di quantità si è prodotto meno uva anche a causa di una lieve gelata primaverile. Valle Reale ha così deciso di regalarci il meglio di questa annata anche grazie ad un’attenta ed accurata selezione delle uve a seguito della vendemmia. Ciò al fine di garantire una maggiore qualità del vino. Le modalità di produzione del Montepulciano prevedono una fermentazione sulle bucce per circa dieci giorni. E come sempre la fermentazione è spontanea, affidata ai soli lieviti indigeni, propri dell’uva. Il vino matura poi in tonneau di rovere francese per un anno. Il risultato finale è un vino dalla grandissima personalità, un naso profondo e fitto dove il sorso è il suo prolungamento. Notevolmente equilibrato e coerente.
Il Montepulciano d’Abruzzo 2011 “Vigneto di Popoli” si mostra al calice in un salubre e vivo rosso rubino. Dal colore quasi impenetrabile tanto è dotato di materia. L’olfatto è al pari fitto e profondo. Pare una lunga linea retta che teletrasporta nella sua stessa terra di origine: odori boschivi, di macchia mediterranea, echi salmastri e marini e poi la tipicità del montepulciano espressa in un profumato bouquet di fiori e frutta rossa. Vino imparagonabile a qualsiasi altro Montepulciano. Vive di una propria identità e personalità. E ad ogni annata non si smentisce mai.

’Produttore

Noi lo chiamiamo il “Baronetto” di Popoli tanta è l’eleganza di Leonardo Pizzolo, proprietario dell’azienda Valle Reale. Un lembo di terra ricco di biodiversità a metà strada tra Pescara e l’Aquila. A ridosso del Parco Nazionale del Gran Sasso, quello della Majella, i vigneti sono protetti dalla barriere creata dai quasi 2000 mt del Monte Morrone insieme ad una fittissima vegetazione boschiva.
Vedi produttore

’Formaggi

Formaggi stagionati

’Ragù

Ragù alla bolognese

’Carne

Carne arrosto

Prodotti visti recentemente