Elisabetta Foradori

 

L'azienda Elisabetta Foradori si trova a Mezzolombardo, tra le montagne del Trentino, e coltiva principalmente Teroldego e Pinot Grigio nei suoli alluvionali del Campo Rotaliano; Nosiola e Manzoni Bianco sulle colline argilloso-calcaree di Cognola.
La sua tenuta di famiglia è stata fondata lì nel 1901 in un terroir eccezionale. La viticoltura sostenuta da Elisabetta Foradori è profondamente radicata nei suoi principi di vita, biodiversità ed energia, con la biodinamica che influenza fortemente le sue opinioni su quest'ultima. L'uso di antichi vitigni autoctoni, come il Teroldego o il Nosiola, contribuisce all'incredibile personalità di tutti i suoi vini.
In termini di vinificazione, Elisabetta e il suo team credono in una politica di non intervento in cantina dove tendono a non aggiungere assolutamente nulla al vino. Per lei, l'unica preoccupazione di un enologo dovrebbe essere quella di "guidare" il vino per assicurare che il suo carattere naturale possa raggiungere il suo pieno potenziale. Pochissimo zolfo e nessuna filtrazione. Elisabetta produce splendidi vini che si collocano tra i più raffinati d'Italia.

”Foradori”
Vini principali: Manzoni bianco, Nosiola, Pinot Grigio, Teroldego
Anno fondazione: 1939
Ettari vitati: 25,5 (di cui 14 di proprietà)
Produzione annua: 150.000 bottiglie
Indirizzo: Via Damiano Chiesa 1, 38017 - Mezzolombardo (TN)

I vini di Foradori