Sancerre Mélodie de Vieilles Vignes 2019 Vincent Gaudry


Vincent Gaudry

Sancerre Mélodie de Vieilles Vignes 2019 Vincent Gaudry


Vincent Gaudry

-
+
€33,00

Vino bianco

2 Disponibile

Denominazione: Sancerre Mélodie de Vieilles Vignes 2019 Vincent Gaudry
Annata: 2019
Regione: Francia, Loira
Tipologia: Bianco
Vitigni: Sauvignon 100%
Colore: Giallo paglierino dai riflessi dorati
Profumo: Frutta tropicale, erbe aromatiche e menta e odori di pietra
Gusto: Sorso fresco, sapido, morbido
Gradazione: 13%
Temperatura di Servizio:
10/12°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Vigne allevate su terreno argilloso calcareo e ricco di silex
Vinificazione: Pressatura soffice e fermentazione spontanea in barriques
Affinamento: 12 mesi in barriques
Filosofia Produttiva:
Vino Biodinamico

Il Sancerre Mélodie de Vieilles Vignes è il risultato ultimo dell'esatta cadenza del calendario biodinamico che Gaudry rispetta passo passo, incluso anche il taglio dei legni per le botti che acquista. L'età dei vigneti di Sauvignon Blanc, (con un singolo ettaro a Pinot Noir) è alta, con qualche pianta ultracentenaria, così come è elevata la fittezza dell'impianto. Le rese sono minime, le fermentazioni sono spontanee e le maturazioni hanno luogo in acciaio. L'obiettivo di Gaudry in ogni sua operazione è garantire la preservazione del patrimonio acido dei vini e la tutela della loro specifica personalità. Anche in Mélodie de Vieilles Vignes ci riesce alla grande!
Il Sancerre Mélodie de Vieilles Vignes è una vera e propria melodia e Vincent Gaudry si conferma, anche in quest'annata, un direttore d'orchestra ineguagliabile. E' un lucente giallo paglierino con riflessi verdolini il cui olfatto, dapprima erbaceo, fa ravvedere una lunga e prorompente nota di mineralità. Poi si distende su note gradevoli di frutta gialla e nel mentre il suo sorso regala al palato ampiezza e freschezza, con una punta salina nel finale che contribuisce alla verticalità dell'insieme. Vino estremamente elegante.

Vigna Francia

Vincent Gaudry è un vignaiolo di genio. Pioniere della biodinamica nel suo distretto (certificazione Demeter datata 2004, la prima della zona), lavora oggi 11 ettari di vigna a Sury-en-Vaux, su tutte e tre le matrici geologiche esistenti nell'areale del Sancerre – un caso più unico che raro. Le matrici, ossia le terres blanches argillo-calcaree, le zone ciottolose e gessose (caillottes) e le distese silicee più prossime alla Loira (silex), si trasfondono nelle uve conferendo caratteri distinti: esotico e agrumato nel primo caso, corposo e persistente nel secondo, minerale e affumicato nel terzo.

alici

Alici fritte

Linguine al sugo di cicale di mare

Linguine al sugo di cicale di mare

Baccala

Baccala indorato e fritto

Prodotti visti recentemente