"Vouvray" Methode Traditionelle 2017 Domaine de Clos Naudin


Domaine de Clos Naudin

"Vouvray" Methode Traditionelle 2017 Domaine de Clos Naudin


Domaine de Clos Naudin

Annata :
-
+
€33,00

Spumante

Non disponibile

Denominazione: Appellation Vouvray Controlée
Annata: 2014/17
Regione: Francia
Tipologia: Spumante
Vitigni: 100% Chenin Blanc
Colore: Brillante giallo paglierino intenso con vivaci riflessi dorati
Profumo: Intensi e complessi. Vira dalla mandorla, alle ostriche, alla frutta candita, il tutto sostenuto da una linea retta di note minerali
Gusto: Sapido complesso, di stupefacente equilibrio
Gradazione: 13%
Temperatura di Servizio:
10-12°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Vigne di circa 40 anni su terreni di silicio, limo, argilla e calcare
Vinificazione: Fermentazione spontanea in acciaio
Affinamento: Seconda rifermentazione in bottiglia secondo il metodo champenoise. Affinamento sui propri lieviti dai 4 a i 5 anni
Filosofia Produttiva:
Vini Biologici

Il "Vouvray" Methode Traditionelle di Clos Naudin rappresenta il suo marchio di fabbrica, nonché una delle migliori espressioni spumantizzate della denominazione di Vouvray. È stata un'annata piuttosto tardiva in Loira e questo ha permesso allo Chenin, il vitigno col quale viene prodotto questo spumante, di conservare acidità e freschezza. Due elementi fondamentali per creare uno spumante sottili, in grado di far vibrare anche dopo anni. Per la produzione del loro spumante, i Foreau privilegiano la produzione delle viti più giovani della tenuta, che hanno generalmente meno di 15 anni. Sempre piantate, ovviamente, su suoli di parrocchetto, quelle argille silicee che ricoprono il sottosuolo calcareo di tufo.
Il "Vouvray" Methode Traditionelle di Clos Naudin è un vino minerale, dall'elevata consistenza, vigoroso e di stupefacente equilibrio. Fin dall'apertura si avverte una grande delicatezza, con un naso elegante e sottile, che mescola fiori bianchi, nocciola, gesso, mela nonna, pera e scorza di agrumi, accompagnati da alcune sfumature tostate e da una discreta evocazione di miele.

Armand Foreau inizia l'avventura familiare a Vouvray. Dalle poche vigne che vi possedeva, nel 1969 ha ampliato il vigneto fino ad arrivare a 12 ettari. Armand iniziò a scavare la cantina nel 1910, per arrivare a completarla soltanto nel 1970. Oggi le sue vigne sono andata in eredità a Vincent Foreau, entrato a far parte dell'azienda nel 2007, dopo un diploma di maturità professionale e un apprendistato sul lavoro, più vicino alla realtà, approfittando degli insegnamenti del padre e dei fedeli collaboratori del campo. Vincent è il figlio di Philippe, e lui come il padre dimostra in ogni sua annata prodotta un incomparabile livello di maestria e di selezione.
Vedi produttore

 Gamberi in tempura

Gamberi in tempura

Risotto agli asparagi e scampi

Risotto agli asparagi e scampi

Rana pescatrice al cartoccio

Rana pescatrice al cartoccio