"Pitasso" Timorasso 2018 Claudio Mariotto


Claudio Mariotto

"Pitasso" Timorasso 2018 Claudio Mariotto


Claudio Mariotto

-
+
€37,00

Vino bianco

15 Disponibile

Gambero Rosso:
Bibenda:
Vitae:
2017
2017
2017
1 1 1 Guida Gambero Rosso: 3 Bicchieri "Vino da molto buono a ottimo"
1 1 1 1 1 Guida Bibenda: Annata 4 Grappoli, Vini da 85 a 90 centesimi, vini da 85 a 90 centesimi, Vino di grande livello e spiccato pregio"
1 1 1 1 Guida Vitae:Annata 3 Viti, Vini da 85 a 90 punti "Vino di ottimo profilo alla soglia"
Denominazione: Colli Tortonesi DOC
Annata: 2018
Regione: Piemonte
Tipologia: Bianco
Vitigni: Timorasso 100%
Colore: Giallo paglierino
Profumo: Intenso, si percepiscono aromi di fiori e frutta, ma anche note mielate e minerali
Gusto: Fresco, sapido, minerale
Gradazione: 14,5%
Temperatura di Servizio:
10-12°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Uve Timorasso provenienti dalla vigna "Pitasso", situata nella DOC Colli Tortonesi, con esposizione a Sud-Est su un terreno di tipo calcareo-argilloso
Vinificazione: Vendemmia manuale in piccole ceste verso fine settembre/inizio ottobre, pressatura soffice, sfecciatura, fermentazione a temperatura controllata
Affinamento: Affinamento sulle fecce nobili
Filosofia Produttiva:
Vino tradizionale

"Pitasso" di Claudio Mariotto è un vino prodotto a partire da uve Timorasso provenienti da una vigna, appunto "Pitasso" che è situata nella DOC Colli Tortonesi, precisamente nella frazione Vho, ed è esposta a Sud-Est su un terreno di tipo calcareo-argilloso. Il Timorasso si sa, è sempre stato un vitigno difficile da domare, ma la sfida di Claudio è stata proprio questa, e ci è riuscito alla grande, portando al calice un vino espressione del territorio, un vino "di razza" che fa esplodere le sue spigolosità caratteriali affidandosi alle sapienti mani di un viticoltore che ha creduto in lui, donandogli in cambio tutto se stesso.
Pitasso è quindi un vino carico, ricco di aromi già a partire dai suoi acini, quegli aromi in gergo conosciuti come "norisoprenoidi", che si esprimono completamente nei vini bianchi d'età. È un vino quindi che guarda al futuro e si proietta come vino longevo. Vendemmia manuale in piccole ceste verso la fine de mese di settembre e l'inizio del mese di ottobre, l'uva in cantina subisce una pressatura soffice, seguono poi sfecciatura, fermentazione a temperatura controllata e affinamento sulle fecce nobili.
Al calice si presenta di un giallo paglierino mediamente intenso e luminoso, al naso è intenso, si percepiscono aromi di fiori e frutta, ma anche note mielate e minerali. In bocca è morbido, succoso, avvolgente di camomilla e mandorla tostata e poi ritorna con le note minerali in questo finale di pietra focaia. Un vino equilibrato tra freschezza e sapidità, un vino sicuro, ricco, un vino sincero.

Vigna Trentino

Qui si intreccia la storia di 4 generazioni di viticoltori, e di due uvaggi principalmente presenti negli ettari di proprietà: il Timorasso e la Barbera. Ci troviamo a Piemonte, nel Comune di Tortona nella frazione Vho. Nasce tutto nel 1920 con Bepi, bisnonno di Claudio, attuale proprietario, che a lui tramanda le tradizioni vitivinicole dell'azienda per il tramite del nonno Salvatore e del papà Oreste. Claudio si concentra su Timorasso e Barbera per esportare il suo messaggio di identità territoriale sempre più forte e dai tratti qualitativi sempre più appaganti. Oltre a questi due vitigni, si coltiva anche Cortese, Freisa, Moscato, Dolcetto e Croatina. Gli impianti sono posizionati ad un'altitudine di circa 300 m s.l.m., sono allevati a Guyot, e la loro età media supera i 50 anni..

Formaggi freschi e stagionati

Formaggi freschi e stagionati

Linguine all'astice

Linguine all'astice

Baccalà alla livornese

Baccalà alla livornese

Prodotti visti recentemente