Rosé Palette 2018 Chateau Simone


Château Simone

Rosé Palette 2018 Chateau Simone


Château Simone

-
+
€48,50

Vino Rosé

1 Disponibile

Denominazione: Rosé Palette 2018 Chateau Simone
Annata: 2018
Regione: Francia, Provenza
Tipologia: Rosato
Vitigni: Grenache 45%, Mouvèdre 30%, Cinsault 5% e 20% di vitigni cosiddetti “secondari” di cui Syrah, Castet, Manosquin, Carignan e Moscati vari
Colore: Un luminoso e sgargiante rosa tendente al rosso rubino dagli intensi e vividi riflessi
Profumo: Nuances che prendono forma in aromi di piccoli frutti rossi, di lamponi, ciliegie, che si ritrovano poi anche al palato, e piccole bacche raccolte in un sottobosco si uniscono a fresche note speziate
Gusto: Sinuoso, incredibilmente armonico, di grande eleganza
Gradazione: 12%
Temperatura di Servizio:
8/10°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Vigne ultracentenarie allevate ad alberello, il cd. “goblette” sulle pendici delle colline di Palette su suoli ricchi di ghiaia e calcare
Vinificazione: A seguito della vendemmia, eseguita manualmente, si esegue una cernita delle uve sia in vigna che in cantina. Dopodiché le uve sono sottoposte ad una pigiatura leggera e vengono parzialmente diraspate. La pressatura soffice delle uve avviene con una pressa idraulica verticale. Per 2/3 del mosto si esegue una pressatura diretta, mentre 1/3 viene messo a macerare e viene utilizzata la tecnica del salasso.
Affinamento: In barrique, piccoli botti di rovere, dove il vino rimane sulle proprie fecce. Successivamente viene svinato e imbottigliato
Filosofia Produttiva:
Vino biologico

Nasce da vigne coltivate ad alberello (il cd gobelet in cui vengono lasciate solo due gemme attive per ogni ramificazione, raggiungendo così delle rese massime bassissime, massimo 45 ettolitri per ettaro). Poi un attenta selezione delle uve sia in vigna che in cantina dove a seguito di una parziale diraspatura le uve vengono pressate con una pressa idraulica verticale. Questo rosé è un Rosè de saignée cioè un vino prodotto tramite “sanguinamento” o più comunemente “salasso“. Viene prelevata una certa quantità di mosto dalla vasca nella quale sta macerando il vino rosso (il loro Palette Rouge prodotto con le stesse uve del Rosè) e vinificata con il mosto che già era destinato per il rosè. L’affinamento avviene in barrique.
Il suo colore rosso arancio offre un naso piuttosto fine e brioso. Sono roselline e frutti di bosco, notevolmente fragranti. Poi spezie rosse e nuances di ginepro. In sottofondo e ovunque nel calice pare di immergersi negli odori di una pineta. Al palato questo vino si presenta con un bel equilibrio, di buon corpo, vinoso e strutturato. Finale teso con un tannino che si avverte e conferisce quel tocco in più che rende la beva ancor più interessante. Elisir!

“Rosé

La famiglia Rougier, sin dai primi anni del 1800, ha custodito e saputo crescere con la dovizia del buon padre di famiglia, i 23 ettari di vigne di grenache, di mourvedre, di cinsault, e per i bianchi di clarette, di ugni blanc, di bourboulenc. Nel 1946 Jean, il capostipite dei Rougier, decide di richiedere la denominazione della sua “collinetta” come monopole, ne otterrà invece, un anno dopo, la nascita di una vera e proprio AOC, “Palette”, peccato che non si tratterà solo dei suoi 23 ettari, purtroppo, ma anche di ulteriori 22 ettari che poco avevano a che fare col suo scrigno.

’tartare

Tartare di pesce

’

Risotto ai frutti di mare

’Orata’

Orata

Prodotti visti recentemente