"Albarino" 2019 Bodegas Albamar


Bodegas Albamar

"Albarino" 2019 Bodegas Albamar


Bodegas Albamar

-
+
€18,50

Vino bianco

Non disponibile

Denominazione: "Albarino" 2019 Bodegas Albamar
Annata: 2019
Regione: Spagna, Galizia
Tipologia: Bianco
Vitigni: Albarino 100%
Colore: Vivace giallo paglierino
Profumo: Bouquet iodato, salmastro e agrumato, il tutto sostenuto da una forte linea di mineralità che pare avvolgere il calice in ogni sua singola rotazione
Gusto: Un sorso centrato, dinamico, teso
Gradazione: 13%
Temperatura di Servizio:
8/10°C
Formato: Bottiglia 75 cl
Vigneti: Vigne di circa 25 anni situate a ridosso dell'Oceano Atlantico su suoli sabbiosi nella regione di Rias Baixas
Vinificazione: Fermentazione alcolica spontanea in tini aperti di acciaio. Nessuna fermentazione malolattica.
Affinamento: Affinamento su fecce fini in vasche di acciaio e botti grandi per 8 mesi. Nessuna Filtrazione.
Filosofia Produttiva:
Vino biologico

L'Albarino "Albamar" di Bodegas Albamar rientra nella denominazione di Rias Baixas, da vigneti che si trovano quasi a strapiombo sull'oceano Atlantico. La Galizia è un vero e proprio spettacolo della natura, con i suoi suoli sabbiosi, le sue giornate calde, stemperate dai freddi venti che spirano dall'Atlantico. E' una regione dall'incredibile potenziale vitivinicolo, ancora poco conosciuta, ma che sa regalare grandi soddisfazioni anche ai palati più complessi. Il vitigno autoctono per eccellenza è proprio l'Albarino, e lo stile in cui viene interpretato da Bodegas Albamar è sorprendente. L'Azienda persegue i principi della biodinamica, così tanto è in vigna quanto in cantina, dove le fermentazioni sono totalmente spontanee. Eppure l'Albamar è dotato di incredibile finezza, ha classe da vendere, con una precisione che sfida i più grandi vini. L'Albarino "Albamar" di Bodegas Albamar è caratterizzato da uno scarico giallo paglierino, ma particolarmente vivace ed intenso. Al naso pare di tuffarsi direttamente nell'Oceano, tanto è forte ed impattante l'odore salino, minerale e iodio diventano un tutt'uno. Poi odori di agrumi gialli, di scorza di pompelmo bianco e lime. E rimandi verso erbe aromatiche fresche. E' davvero un piacere sprofondare il naso in un calice così notevolmente vivo. Il sorso è dinamico, teso come la corda di un funambolo, qui non c'è spazio per le dolcezze. Si va dritti al punto: a quelle note saline e fresche che rendono la beva incredibilmente corroborante. Vino da bere al mare, e se non si ha il mare vicino, senza dubbio, vino per ricordarsi del mare. Un piccolo capolavoro iberico!

La Galizia è la terra dei "nuovi viticoltori" come affermato da Parker, ed effettivamente le scoperte di questa terra risultano davvero sorprendenti da un punto di vista vitivinicolo. Bodegas Albamar ne è senza dubbio uno degli esempi principali. Xurxo Alba Padín ha fondato la sua cantina Bodegas Albamar solo nel 2006 e nel frattempo ha fatto parte della crème de la crème di questa nuova generazione spagnola. I loro vini non sono più legati alle tradizioni del loro paese ma bensì al terroir della loro regione. Imbottigliare la personalità del terroir e rifletterla nelle cuvée: questa la missione di Albamar.

Formaggi di media stagionatura

Sauté di vongole

Pesce alla griglia

Prodotti visti recentemente